lunedì 12 giugno 2017

Concorso" Vinci la tua festa" LEGO DUPLO!


Dopo giorni d'assenza a causa di una MERITATISSIMA vacanza, ritorniamo belle frizzanti con un nuovissimo concorso per tutti i bambini che amano i LEGO DUPLO!

Acquistando online o nei negozi i prodotti oggetto della promozione LEGO DUPLO(almeno 19,99), si potrà tentare la fortuna in modalità instant win di uno dei 30 kit festa LEGO DUPLO!

Il kit è composto da:

  • 1 Regalo "LEGO DUPLO" per il festeggiato;
  • 25 Regali "LEGO DUPLO" per gli invitati;
  • Festoni;
  • Bicchieri;
  • Cappellini;
  • Pastelli;
  • Tovagliette;
  • Tovaglioli;
  • Piatti a tema LEGO DUPLO;
  • Inviti;
  • Cartoncini portafoto
  • Kit da disegno.
Non è finita qui! Se non avete avuto fortuna con l'instant win, potrete sempre sperare nell'estrazione finale (31 Luglio 2017) che mette in palio: 1 Festa da sogno dal valore di 1.500,00 euro(IVA incl)!

Il premio include:

  • Regali per il festeggiato e per gli invitati;
  • Animazione;
  • Location;
  • Catering 
  • La festa per giunta, sarà organizzata da un'agenzia specializzata!
Clicca QUI per partecipare! Hai tempo fino al 30 Giugno 2017!
Buona fortuna!

lunedì 22 maggio 2017

Vaginite

La Vaginite nelle bambine, è più comune di quanto si possa pensare.

In età pre-puberale, la mucosa vaginale, è molto vicina alla zona anale, per giunta è sottilissima a causa della carenza degli estrogeni.Proprio per questo motivo, la zona intima che è già delicatissima di suo è spesso soggetta a qualche irritazione.

In caso di sospetta vaginite, il pediatra effettuerà una ispezione e successivamente  un tampone vaginale, bisogna far effettuare una visita dal pediatra se entro le 24h  la bimba ha prurito, perdite vaginali, dolore durante la minzione e in rarissimi casi sanguinamento.

Detergenti aggressivi, mani sporche, scarsa o scorretta igiene, possono essere alcune delle cause della Vaginite.
Per evitare tutto ciò, bisogna insegnare alle bimbe le buone norme igieniche quindi, non trattenere a lungo la pipì, pulire le parti intime utilizzando la carta senza strofinare con un movimento anteroposteriore, lavarsi le mani prima e dopo aver fatto pipì.

Solo dopo aver letto l'esito del tampone, il pediatra potrà prescrivere una cura antibiotica o antimicotica in base al caso.




Immagine web

lunedì 15 maggio 2017

Ossiuri quei vermi insopportabili!


L'Ossiurasi è un infezione intestinale causata dall'Enterobius vermicularis, possono essere colpiti sia i bambini che gli adolescenti.

Gli Ossiuri sono piccolissimi animali(vermi)filiformi, biancastri, sottili, non superano il cm di lunghezza e sono difficilissimi da vedere a occhio nudo.

Uno dei sintomi tipici degli ossiuri, è il prurito incessante nella zona anale(maschietti) e nella zona vulvare(femminucce), oltre al prurito, si potrebbe anche avere un po' di dolore intestinale e un senso di fastidio generale.

Gli ossiuri si possono prendere in qualsiasi momento dell'anno e, i bambini più colpiti hanno una fascia d'età compresa tra i 3-10 anni.

La via  di trasmissione è quella oro-fecale infatti, basta toccare qualsiasi cosa infetta dalle loro uova e poi portarla alla bocca che subito avviene il contagio.

Biologicamente parlando, nel nostro intestino accade tutto ciò: il bambino ingerisce le uova dopo aver toccato qualcosa, oppure dopo aver ingerito cibo o bevuto acqua infetta.
Nell'intestino le uova si schiudono e danno vita alle larve che, successivamente diventano vermi. Migrando verso il colon i vermi si accoppiano, i maschi muoiono e le femmine proseguono il loro cammino verso la regione anale...prima di morire però, depongono all'incirca 20.000 uova (nà cosuccia praticamente).

Effettuare la diagnosi è molto facile, basta effettuare un test: Scotch test .

Lo Scotch test, è un metodo pratico e sicuro per verificare se il bambino è affetto da ossiuri.

Per effettuare lo scotch test, basta applicare sull'ano un pezzettino di scotch della lunghezza di 5-6 cm e lasciarlo lì per almeno cinque minuti(lavarsi benissimo le mani dopo averlo applicato, le uova sono molto infettive!).
Successivamente bisogna incollare lo scotch su di un vetrino(bisogna farlo aderire bene) e, ripetere l'operazione per tre mattine consecutive nel momento in cui il bambino si sveglia.
Dopo i tre giorni, bisogna portare i vetrini in un laboratorio di analisi mediche dove esamineranno il tutto al microscopio.
Seguirà una terapia basata su un farmaco antiparassitario e, la disinfestazione della casa(lavare tutta la biancheria intima, da bagno, da cucina e le lenzuola a 60° o più).

Immagine web

lunedì 1 maggio 2017

Arriva il primo maggio


Arriva il primo maggio
tutti all'arrembaggio!
E' festa dei lavoratori 
suvvia, spegnamo i motori!
Oggi non si lavora,
né si va a scuola.
Si va tutti in bicicletta...
e nessuno ha più fretta.
E' un giorno di vacanza 
per tutte le persone.
Si fa festa tutto il dì
sul nostro bel pianeta 
che è questo qui.

 Visitate il sito: Filastrocche.it tante altre bellissime filastrocche vi aspettano!

lunedì 24 aprile 2017

Tutorial carrozza lampadario di Cenerentola


Vi ricordate tutti i preparativi per la festa di compleanno della mia piccola Clara?(per chi si fosse perso il post, ecco qui il link ).

Bene! oggi dopo tante email e messaggi che ho ricevuto, finalmente ho trovato un po' di tempo per  mostrarvi il tutorial della richiestissima carrozza di Cenerentola.

Devo ammettere che la carrozza, ha avuto  un successone quasi quasi più di Cenerentola stessa all'uscita della sua pellicola cinematografica! adesso è sull'armadio ma volendo, posso trasformarla in un vero e proprio lampadario da soffitto(appendendolo a un portalampada).

Per prima cosa, ci servono i materiali magici:

  • Forbici;
  • Cartoncino rosa;
  • Colla glitterata dorata(tubetto);
  • Porporina azzurra;
  • Cartoncino celeste;
  • Matita;
  • Lampada in carta di riso;
  • 4 Spiedi lunghi di bambù;
  • Colla a caldo;
  • Gomma(per cancellare le sbavature o per correggere).    
Per cominciare il tutto, ho tracciato quattro cerchi sul cartoncino rosa(aiutandomi con un bicchiere da
cucina), successivamente li ho ritagliati e messi da parte.








Dopo aver messo da parte i quattro dischetti, ho disegnato con una matita sul cartoncino, quella che sarebbe diventata la portiera della carrozza.
Al centro della portiera, ho disegnato l'iniziale di Clara, la lettera "C" ma anche (per combinazione) l'iniziale di Cenerentola!


Quando ho terminato la portiera, ho dedicato un bel po' di tempo per disegnare la corona che avrebbe reso la carrozza ancor più principesca.

Dopo aver finito le varie sagome, ho cominciato a decorarle con la porporina, quella azzurra l'ho utilizzata per la corona e per la lettera C mentre, quella dorata per la portiera.


Un consiglio! se non volete la casa invasa dalla porporina, mettete sotto le parti da "porporinare" un foglio da disegno, in questo modo, riuscirete a sporcare solo la zona incriminata e riuscirete a raccogliere la porporina rimasta senza sprecarne un gran quantitativo.


Rullo di tamburi e.....
Ecco qui la portiera in fase di "asciugatura"!
















Successivamente mi son dedicata alle ruote.
Con mano ferma(per quel che ho potuto)e con la colla glitterata, ho cominciato dal centro della ruota a tracciare un vortice cercando di non creare sbavature e di lasciare più o meno, la stessa distanza tra un linea e l'altra.

Mentre la colla glitter si asciugava, ho assemblato tra di loro le due coppie di spiedi e li ho incollati con la colla a caldo tra di loro.
Quando la colla delle giunture si è asciugata completamente, ho fissato le ruote ai bastoncini e ho lasciato il tutto ad asciugare.


















Ho cosparso di colla a caldo la portiera(dopo aver tagliato il "finestrino")e, l'ho fissata al centro della lampada incollandola accuratamente da tutte le parti.


















Per terminare.....
ho incollato l'asticina delle ruote alla lampada e, dopo aver ritagliato la corona precedentemente porporinata, l'ho fissata a capo della struttura.

Che dire...io mi sono divertita un mondo nel realizzarla, se avete bambini più grandicelli fatevi aiutare e il divertimento, sarà assicurato!(ovvio la colla a caldo utilizzatela voi).


Immagini di mia proprietà.

giovedì 20 aprile 2017

Vinci con Dolce Attesa



Il sito per mamme Dolce Attesa, mette in palio :

  • 27 confezioni profumo più orsetto Musti di Mustela del valore di 18,99 iva inclusa cad.
Partecipare è semplicissimo!in pochi passi, saprai subito se hai vinto una delle confezioni messe in palio!
Per tentare la fortuna, ti basterà andare sul sito Dolce Attesa, effettuare il login(se si è già iscritti)oppure registrarsi.

Successivamente basterà cliccare sul tasto "partecipa"e scoprirai subito se hai vinto!

Per aumentare le probabilità di vincita e quindi continuare a giocare, invita 5 amici e potrai ritentare la fortuna!

Il concorso è valido dal 19/04/2017 al 15/05/2017(alle ore 23,59',59')


Immagine web

martedì 11 aprile 2017

Cosa mettere nella valigia per l'ospedale?



Ricordo ancora adesso con occhi lucidi, il giorno in cui decisi di preparare la"nostra"valigia da portare in ospedale per l'incontro più dolce e più atteso della mia(nostra) vita.

In quella valigia oltre alle cose materiali, riposi anche tutte le mie emozioni(che erano più di tutto il resto): gioia, paura, ansia, curiosità, AMORE .
Emozioni contrastanti tra di loro quanto le idee sul "cosa portare" e cosa non portare insieme.

Prima di mettere cose inutili e senza senso, chiesi allo sportello amico della mia clinica tutto ciò che potevo portare e, con mia grandissima sorpresa notai che, parte delle cose che avevo accuratamente messo da parte per il grande evento erano "offerte" gentilmente da loro come:pannolini, kit per la medicazione del cordone, lenzuolini, salviettine, detergente intimo, carta igienica e perfino, i fantastici pannoloni XD!

La nostra valigia per poco non esplodeva!
Era silenziosissima ma secondo me, se avesse avuto il dono della parola, avrebbe avuto una grandissima voglia di mandarmi a quel paese senza alcuna pietà.


Per me avevo inserito:
  • Cartellina con esami clinici;
  • Documenti e tessera sanitaria;
  • 2 Camicie da notte aperte sul davanti(comodissime per allattare e utilissime in caso di un parto cesareo d'urgenza);
  • Ciabatte;
  • Reggiseni per allattamento;
  • Mutandine a rete;
  • Coppette assorbilatte;
  • Sacchetto per la biancheria sporca;
  • Copriwater usa e getta;
  • Elastico per capelli;
  • Caricabatterie;
  • Asciugamani;
  • Macchina fotografica(vuoi non immortalare alla grande questo magnifico momento?);
  • Spazzolino da denti più dentifricio;
  • Spazzola.



Per la mia piccola Clara invece, avevo messo:
  • Fiocco nascita;
  • 2 Paia di calzini;
  • 1 Cappellino per l'uscita dall'ospedale;
  • Camicina della Buona Fortuna;
  • Confetti;
  • 4 Body di cui, due a bretelline e due a mezza manica;
  • Vestitino del primo giorno;
  • Due tutine a mezza manica e sgambate;
  • Quadrati di garza.
Se dimenticate qualcosa, non preoccupatevi!
Ci sono mariti, genitori, compagni o fidanzati che possono sempre portarli!
Sarà anche lontano l'ospedale ma...non si parte mica per il Burundi! 

(Valigia settembrina)




Immagini di mia proprietà.


lunedì 27 marzo 2017

App Fiete Cars 


Oggi dopo tanto tempo, torno a parlarvi di una fantastica App che farà divertire grandi e piccini!

Ideale per bambini dai 5 anni in su, Fiete Cars Ã¨ completamente gratuita ed è compatibile con iPhone, iOS 6.0 e versioni successive, iPod touch e iPad.

Giocare con Fiete Cars è semplicissimo!
Basta scaricare l'App e successivamente scegliere il veicolo con cui giocare(20 veicoli in tutto)!.
Il divertimento è assicurato!.

Grazie alle carreggiate dritte, curve, fangose e dissestate, porte segrete,  si possono creare entusiasmanti  percorsi sempre  nuovi!
Durante il tragitto inoltre, si avrà la possibilità di conquistare i punti stella!

A cosa servono?

Grazie ai punti stella si potranno guadagnare nuovi elementi di gioco che arricchiranno così il nostro percorso rendendolo più emozionante e più complicato!.







mercoledì 15 marzo 2017

Cosa regalare per la festa del papà? 


Che abbia i capelli biondi, neri, castani o rossi, ogni papà per la propria bambina é il suo principe, il suo primo grande e vero Amore.
Clara é legatissima al suo papà, non so se perché manca spesso per lavoro, perché gioca sempre con lei o perché semplicemente lo adora, oppure tutte questi motivi messi assieme.
Il proprio papà, é come un porto sicuro, un'ancora di salvezza dove potersi aggrappare in qualsiasi momento di difficoltà (di lieve o grande entità),  un faro acceso in una notte tempestosa che, con il suo barlume di luce, infonde sicurezza e coraggio.
Ogni anno come ben sappiamo, il 19 marzo é il giorno dedicato a loro (ovvio senza togliere nulla agli altri giorni)e quindi, si pensa sempre a un piccolo pensierino da realizzare oppure acquistare per potergli rendere omaggio e gratitudine di tutto quel che, ha sempre fatto e continua a fare per noi.
In questo post, ho cercato di racchiudere qualche spunto per poter regalare, al proprio papà, il regalo che più gli si addice, senza dover spendere un patrimonio(anche se lo meriterebbero)!
Per i nostri papà, papino, babbo, paparino, potremmo regalare :
•Portachiavi con l'immagine scarabocchiata della propria famiglia;
•Trattamento barba e capelli dal proprio barbiere di fiducia;
•Calco della manina, realizzato con das e colori a dita;
•2 Biglietti per il cinema (bimbo/a e papà);
•Papillon;
•Cardiofrequenzimetro (se il papà è uno sportivo lo apprezzerà tantissimo);
•1 Invito al supermercato per due! Consiste nell'acquistare insieme gli ingredienti per poi realizzare la cena oppure, il pranzo per tutta la famiglia !In questo frattempo, la mamma se la spassa!;
•Un libro;
•Cover per cellulare personalizzata;
•Colazione a letto;​
•Cuscino con stampa di tutta la famiglia;
•1 Tazzina da caffè bianca (poi con un pennarello indelebile, fate creare un disegno dal vostro/a bambino/a ;
•1 Buono per la pulizia del viso o ceretta (per i papà che la fanno) oppure entrambe;
•1 Buono per autolavaggio (per i papà che tengono tantissimo alla loro auto);
•Partita a bowling;
•Poster di una foto insieme alla propria famiglia;
•Pic nic a sorpresa (organizzato con la complicità della mamma);
•Diploma per il miglior papà del mondo(scaricabile da internet;
•Sasso fermacarte dipinto dal proprio bimbo/a;
•Classica e intramontabile  scatola di cioccolatini(per i papà più golosi);
•Biglietto per il concerto del suo cantante preferito;
•Set da barbecue;
•Chiavetta USB;
•Massaggio oppure ingresso in un centro benessere;
•Weekend a sorpresa(su Groupon o Groupalia ce ne sono tantissimi a basso costo);
•Abbonamento a Infinity(acquistando una confezione di salmone Findus, si ha diritto a un mese gratis);
•Se il papà in questione, ha un lettore ebook, potreste comprargli un libro che a lui piace tanto ma...non dovete dire nulla! Quando accenderà il lettore, avrà una sorpresa enorme quando lo vedrà nella libreria virtuale!;
•Borsone da palestra;
•Attrezzi per il giardinaggio;
•Auricolari;
•Se acquista online, una gift card lo renderà felicissimo!.
 
Noi abbiamo già provveduto, voi? 

martedì 7 marzo 2017

Buzzoole
La merenda nutriente, esiste eccome!


Da quando è nata Clara, cerco di fare sempre del mio meglio e cerco di scegliere sempre e solo roba di qualità.
Che siano vestiti, giocattoli, accessori o cibo, cerco sempre di non sbagliare(cerco e "sottolineo" CERCO)e di darle, sempre il massimo.

Da quando ha cominciato a frequentare il corso di nuoto, cerco di non farle mancare nulla, sia dal punto di vista sportivo che a livello nutrizionale.
Clara è sempre stata selettiva nel mangiare, questo sì, questo no, insomma...come la maggior parte dei bambini(penso)però, di una cosa sono contenta, per quanto riguarda la merenda, ha sempre preferito il salato al dolce! In casa infatti, ci sono pochissime merendine al cioccolato(che mangia a colazione mio marito)e tantissime altre alternative quali frutta, verdura e da un bel po' di tempo siamo passate agli snack salati.

Nel frigo di casa ultimamente, è entrato a far parte un kit davvero gustoso e nutriente(ideale per bambini)ma allo stesso tempo pratico, equilibrato, gustoso e che non appesantisce (come lo vogliamo noi genitori).
Ideale in ogni momento della giornata, l'ABC della merenda targata Parmareggio, è la merenda perfetta perché, garantisce un corretto apporto di carboidrati, proteine e grassi(guarda qui http://www.parmareggio.it/it/bimbi/abc )in maniera corretta.
Clara mangia un kit prima di fare nuoto però, ammetto che è anche  la merenda ideale da consumare al parco, a scuola, come spuntino di metà mattinata e in tanti altri momenti della giornata o luoghi.

Grazie alle sue dimensioni ridotte, possiamo portarla sempre con noi, che sia zaino, borsa o marsupio poco importa!riusciamo a riporla dappertutto e, non è necessario consumarla subito una volta uscita dal frigo ma, è possibile infatti, tenerla fuori dal frigorifero per almeno 4 ore!

Tutti conosciamo il marchio Parmareggio, da sempre sinonimo di qualità. La sua vasta gamma di prodotti(presenti nella totalità della Distribuzione Moderna), è un punto fermo di riferimento per il consumatore nel mercato del Parmigiano Reggiano.

I kit presenti in commercio sono quattro, tutte con una diversa combinazione:

  • L'ABC della merenda con Parmigiano snack;
  • L'ABC della merenda con formaggino Parmareggio;
  • L'ABC della merenda con Parmareggio snack e frutta secca;
  • L'ABC della merenda con Parmareggio snack bio.
In ogni kit troviamo: un prodotto Parmareggio(possiamo scegliere il nostro kit preferito contenente: snack, formaggino oppure snack bio), grissini o frutta secca e un frullato 100% frutta. Oltre a contenere tutto ciò, l'ABC della merenda rispetta il corretto profilo nutrizionale ideale per uno snack fuoripasto infatti, carboidrati(50%) proteine(15%) e grassi(35%) sono perfettamente bilanciati tra di loro. 
Esaminiamola dettagliatamente...
  1. Carboidrati: aiutano a far partire il motore(corpo) e, garantiscono la giusta dose di energia che occorre per cominciare attività impegnative quali sport, studio etc;
  2. Proteine: sono essenziali sia per lo sviluppo osseo che per la formazione dei tessuti;
  3. Grassi: funzionano da trasportatori di vitamine oltre a dare energia.


Ma non è finita qui! L'ABC della merenda, è anche ricca di vitamine A e C e di sali minerali tra cui: il calcio! fondamentale per la crescita delle ossa.

Parmareggio ha a cuore la salute dei bambini e, oltre a tutto ciò, sul suo sito, ha dedicato ai suoi piccoli consumatori una sezione tutta dedicata per loro!
Collegandosi qui:   http://l12.eu/parmareggio-1339-au/07ZU5HM31KUA5OKP9WEM i nostri topolini, potranno divertirsi e, dare sfogo alla loro creatività! Nella sezione del sito infatti, potremo scaricare giochi da tavolo legati alla promozione"A spasso nel Temporeggio,  papertoys, giochi, fumetti e tante altre divertenti attività!

Ops dimenticavo!L'ABC della merenda potete trovarla nei supermercati nel reparto merende/dessert del banco frigo!






mercoledì 1 marzo 2017

Tron il vasino monouso, biodegradabile!


Ecologico, pratico, sicuro e igienico, avete capito di chi parlo?
La risposta esatta è: Tron!Il pratico vasino monouso, che mi ha salvata dai lunghi tragitti in auto con mia figlia, al parco e in qualsiasi posto dove l'utilizzo dei water è sconsigliato perché davvero troppo sporchi oppure perché inesistenti.

Tron è davvero pratico e indispensabile, lo possono utilizzare tutti i bambini con una fascia d'età compresa tra 1 e 6 anni e con peso massimo di 30 kg.

Utilizzare Tron è semplicissimo, basta aprirlo distendendo la sua forma e il gioco è fatto, è ecologico ed è stato costruito con materiali ecocompatibili.

Grazie alla striscetta SAP, impermeabile e ultra assorbente(riesce ad assorbire 250ml di fluido in 30 secondi) posta all'interno del vasino, i fluidi e i cattivi odori, vengono catturati rendendo il vasino sicuro, igienico e impermeabile!
Tutte le parti del vasino Tron sono biodegradabili e quindi, a basso impatto ambientale, inoltre, ha delle dimensioni davvero ridotte ed è davvero molto leggero ma molto, molto resistente e non si deforma!
Tron dopo l'utilizzo, può essere gettato tranquillamente nell'umido!












lunedì 27 febbraio 2017

Bocca, mani, piedi

E niente..non ho fatto in tempo a cantare vittoria sulla nostra ripresa che...ci siamo ricascate, o meglio, IO ci sono cascata!
Per carità, mi avevano avvisata che il primo anno di materna sarebbe stato così, un giro di tango tra raffreddore, tosse, febbre ma sinceramente, non pensavo di dover cominciare così presto e di non avere mai un lieto fine per una settimana!

Da dicembre è cominciata la nostra discesa, una settimana si e una no siamo alle prese con antibiotico, cortisone, aerosol e chi più ne ha più ne metta!
In questi giorni poi, ho dovuto accantonare il mio prezioso blog per dare più spazio alla malatuccia di casa che, voleva giustamente esser coccolata e aveva bisogno delle calde braccia della sua mamma. 
I miei poveri piedi!


In una delle venti sere in cui Clara non stava bene, ci siamo messe a letto e, mentre lei dormiva, io ho aperto finalmente un bel libro e ho cominciato a leggere.Mentre leggevo il libro, la mano destra ha cominciato a prudermi in una maniera insopportabile!
Ogni due minuti su tre, dovevo grattarmi la mano che incessantemente continuava a darmi prurito...bah...a un certo punto pensai...mi prude la mano destra, devo far soldi( da noi si dice che, se si ha prurito alla mano destra, arriveranno dei soldi, come non si sa)!.

Subito dopo aver pensato a tutto ciò, la mia attenzione si era spostata sulla mano in questione e notai che, sottopelle, c'erano dei piccoli puntini rossi.
Siccome la sera precedente notai all'interno della bocca dei piccoli puntini, cominciai a collegare il tutto alla malattia esantematica che girava a scuola prima che Clara cominciasse ad assentarsi:bocca, mani, piedi


Dopo aver ispezionato anche i piedi, notai che, anche lì, erano sparsi gli stessi puntini delle mani sia sull'arco plantare che sulle dita, e così, cominciai a realizzare che, il mal di gola, l'inappetenza , il malessere generale  e anche la febbre(38.5)che avevo avuto due giorni prima, avevano un perché.

Bocca, mani, piedi, è una malattia esantematica virale non pericolosa ma abbastanza fastidiosa.
Solitamente il virus, si diffonde facilmente nei luoghi affollati come :scuole, materna, cinema etc, e la trasmissione avviene tramite le vie aeree(oro-fecale)quindi tramite tosse, starnuti, tramite il contatto con il liquido contenuto nelle vesciche, muco e, molto più raramente, tramite il contatto con le feci di chi è affetto da questa malattia esantematica.

Il periodo d'incubazione, può variare dai 3 ai 7 giorni però, c'è anche da sapere che, il virus, rimane vivo nell'organismo anche dopo che i sintomi son passati del tutto e che riesce a vivere nell'organismo, anche per un mese.
Bocca, mani, piedi, è una malattia esantematica che colpisce tutte le parti estreme di un corpo, io infatti, ho avuto le vescichette anche sulla testa, però, possono comparire anche in altre parti del corpo soprattutto glutei e genitali.

Per questo tipo di malattia esantematica, non ci sono farmaci specifici, però se il prurito è incessante, si possono somministrare delle goccine di antistaminico(ovvio sempre sotto il consiglio del pediatra)per alleviare il prurito e si può sciacquare il bimbo con un bagnetto  con amido di riso.
Non vi nego che, non mi sono seduta la pc per scrivere anche perché, avere delle vescichette sui polpastrelli non è il massimo, cercavo di scrivere ma cominciavano a farmi male....e quindi...ecco svelata la mia luuuuunga assenza.
Ah dimenticavo! In tutto questo tramtram, Clara non l'ha presa!
Eh già, è stata solo portatrice della malattia!(per fortuna).

Immagini di mia proprietà.

martedì 7 febbraio 2017

Vinci Chicco con Dolce Attesa!


Il sito per mamme Dolce Attesa, mette in palio: 30 cofanetti Chicco Baby Moments, contenenti ognuno
  • 1 Bagnoschiuma senza lacrime;
  • 1 shampoo senza lacrime;
  • 1 acqua di colonia.
Partecipare è semplicissimo! in pochi passi saprai subito se hai vinto!

Per tentare la fortuna, ti basta andare sul sito Dolce Attesa, effettuare il login(se sei già iscritto/a) oppure registrarsi! successivamente, basterà cliccare sul tasto "partecipa" e scoprirai subito se hai vinto!

Per aumentare le tua probabilità di vincita e quindi, continuare a giocare, invita 5 amici e potrai tentare nuovamente la fortuna!

Il concorso è valido dal 06 febbraio 2017 al 07 marzo 2017.


Immagine web

giovedì 2 febbraio 2017

Collana chiama angeli


Che sia una moda oppure no, a me, le fantastiche Bola messicane piacciono un sacco!

Le Bola, detta anche"chiama angeli"o "richiamo degli angeli", è una collana lunga con ciondolo sferico, pensato per le mamme in dolce attesa.

La collana chiama angeli, è ideale per  mamme sempre alla moda e per quelle a cui piacciono gli oggetti che racchiudono una storia, una tradizione dal "tocco" magico.

In Messico e in India fin dai tempi antichi, utilizzavano questo particolare gioiellino per proteggere la mamma e il bambino dalla sorte avversa, infatti, il dolce suono(tintinnio) attirava gli angeli e, mamma e bambino erano sempre protetti.

Ad ogni passo o movimento della mamma, la sfera emette un suono delicato, magico(simile a quello di Trilly di Peter Pan, non so se mi sono spiegata bene😅), dal suono delicato, la Bola  ha delle proprietà rilassanti, inoltre il bambino comincia già dal grembo materno a distinguere i ritmi di sonno/veglia della mamma.

In acciaio, oro bianco, giallo o rosè, con pietre preziose, intagli e tanto altro, la Bola ha riscosso in pochssimo tempo tantissimo successo! In gioielleria, in negozio, online e perfino sulle bancarelle delle varie fiere, è possibile acquistarla(ovvio i prezzi cambiano!).

La Bola,  si può utilizzare anche quando il bambino è già nato ed è più grandicello, infatti, ascoltando il dolce tintinnio, lo riporterà ai "vecchi tempi" quando fluttuava nel fantastico mondo del ventre materno. 




Immagini web.

mercoledì 1 febbraio 2017

Soluzione fisiologica senza lacrime!

Avere un bambino malato in casa diciamocelo...non è il massimo!
Non so i vostri, ma Clara, quando ha la febbre o raffreddori  vari, diventa insopportabile, è un continuo frignare dalla mattina alla sera(non parliamo poi, le volte in cui si aggiunge anche il papà)!per carità, poverina, mi dispiace ovvio, poi odio vederla così abbattuta(non è da lei) ma se c'è una cosa che davvero non sopporto, sono le urla che lancia quando cerco di avvicinarmi a lei con il flacone contenente la soluzione fisiologica!.

Liberare il nasino con fisiologica e siringa(senza l'ago), è il metodo più efficace che possa esistere per rimuovere il muco in eccesso dalle vie respiratorie.
Ogni volta che dobbiamo pulire il nasino, cominciano a partire urla da pescivendolo, piange, si dimena, insomma una vera e propria tragedia  (neanche quando era piccola).
Ho sempre effettuato i lavaggi nasali, ma in quest'ultimo anno stava cominciando a crescere in me una sconfidenza enorme fino a quando ho pensato:qui devo immediatamente trovare una soluzione!Non è possibile andare avanti così!.
Pensando a ciò che poteva "fargliela piacere", ho cominciato a girovagare per la casa in cerca di un qualcosa che avrebbe fatto scattare la molla del mio lato creativo, quel lato che io chiamo "lato Art Attack"!.

Dopo aver fatto la selezione dei giornali da tenere e quelli da buttare, è arrivato anche il turno dei giornalini di Clara, ed è stato proprio in quel momento che mi si è accesa la lampadina!.

Mentre lei riposava sul divano, mi sono munita di giornalini, colla, carta e forbici e ho cominciato a dare sfogo alla mia creatività.

Dopo aver scelto le immagini(dei personaggi che a lei piacciono molto) dai giornalini"scartati"di Clara, le ho ritagliate e, subito dopo, le ho incollate con la colla sul flacone.Ovviamente, udite udite, ogni flacone, è un pezzo "unico", da "collezione"😆.

Al suo risveglio, le ho subito proposto il nuovo flacone"frozeinizzato"e devo dire che, con mio stupore, è stato un successone!Clara era contentissima, non faceva altro che ringraziarmi e chiedermi da quale farmacia l'avessi acquistata. 

Inutile dirvi che, il flacone di Frozen, è già terminato da un pezzo senza pianti, urla e lamenti, però, non posso dire lo stesso del flacone di Dory e Nemo!Non le piace proprio(diciamo che ho fatto un flacone Topo e l'altro Flop😅!)Dory non è tra i suoi personaggi preferiti ma...dal giornalino di Frozen non avevo altro da poter tagliare e Nemo era l'unico rimasto intatto.
Ho appurato che come metodo, quello delle principesse funziona sempre(almeno con mia figlia).
Un consiglio, se davvero dovete scegliere le immagini, non fate come me, non andate a tentoni, tagliate solo i personaggi che davvero piacciono ai vostri bambini! 
Domani proveremo il flacone di Peppa, spero che il punteggio cambi in 2 Top e 1 Flop!
Incrociate le dita per me!.


  




Immagini di mia proprietà.